MARTEDI’ 17 LUGLIO “ON AIR Arte e musica in libertà – ANDREA PAZIENZA” A SAN SEVERO

Secondo evento previsto dal progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere rientrante nella tipologia “On Air”, un’innovativa forma di valorizzazione dei luoghi d’arte dell’Alto Tavoliere che si propone di portare la street art in luoghi caratteristici e insoliti, attraverso l’esibizione dal vivo in varie forme (graffiti, live painting, proiezioni, ecc.) di artisti contemporanei, con l’accompagnamento ritmato di luci e suoni. Martedì 17 luglio, a partire dalle ore 20.45, presso il MAT Museo dell’Alto Tavoliere a San Severo, si svolgerà l’appuntamento “ON AIR Arte e musica in libertà – Andrea Pazienza”.

La serata dedicata al poliedrico artista sarà ricchissima di contenuti. Verrà presentato al pubblico il libro di recente pubblicazione “La femmina è meravigliosa – Vita impaziente di Andrea Pazienza” (Cairo Editore, 2018) di Tony di Corcia, scrittore e giornalista, dedicato all’universo femminile di Paz. Introdurrà la conversazione con l’autore la Direttrice del MAT Museo dell’Alto Tavoliere, dott.ssa Elena Antonacci, e modererà Antonello Vigliaroli, operatore culturale del MAT e componente del progetto SAC TratturArte.
Lo sfaccettato incontro sarà animato da letture tratte dal libro e proiezioni di immagini e fotografie di Vanni Natola. In contemporanea, nel corso della serata, l’artista Maxell, nome d’arte di Marcello Sepalone, si esibirà in un live painting ispirandosi, in maniera del tutto personale, ad uno dei più noti personaggi di Andrea Pazienza. Colonna sonora sarà la musica Jazz-Soul Funk del Mea Miral Duo, composto da Luigi Ferro (contrabasso) e Michela Iacubino (voce e chitarra).

La partecipazione all’evento è gratuita e l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

“LA FEMMINA E’ MERAVIGLIOSA – VITA IMPAZIENTE DI ANDREA PAZIENZA” (Cairo Editore, 2018) 
A distanza di trent’anni dalla scomparsa di Andrea Pazienza, avvenuta il 16 giugno 1988 a Montepulciano (SI), di lui è stato detto e scritto tutto ma, per la prima volta, a parlare dell’indimenticato protagonista della scena culturale degli anni Settanta-Ottanta sono le donne che hanno accompagnato la sua esistenza, breve ma densa di incontri e di affetti. Donne fondamentali e insostituibili, donne passeggere, che offrono l’occasione di rileggere la biografia dell’artista in una prospettiva differente: dall’adorata madre Giuliana, con la quale Pazienza aveva un’affinità speciale, alla sorella Mariella di nove anni più piccola; da Isabella, giovane compagna di tante spensierate estati pugliesi, a Betta, la storica fidanzata che ha dato il volto a molti dei suoi splendidi disegni; dalla moglie Marina con la quale ha condiviso gli ultimi anni, a Fulvia Serra che lo ha fatto debuttare sulle pagine di Alter Alter. Ma anche le tante amiche con cui ha collaborato per realizzare arte, mostre, riviste. Un percorso di ricordi al femminile che racconta quanto l’ispirazione di Pazienza affondasse sempre nel suo vissuto – tra Bologna, Montepulciano, Roma e l’amata Puglia – e come la sua vita privata sia una sorta di “making of” dei suoi fumetti: Pentothal, Zanardi, fino al poema più sofferto e autobiografico Pompeo, che hanno anticipato l’estetica dei nostri giorni e creato il solco da cui è nata l’odierna graphic novel. Un omaggio a un genio che a distanza di trent’anni continua a divertire, a sedurre, a stupire.

 

 

Tony di Corcia è nato a Foggia nel 1975. Ha iniziato la sua attività professionale nel 1990 e ha scritto per le redazioni pugliesi di Repubblica e del Corriere della Sera. Nel 2012 ha pubblicato Gianni Versace: la biografia con una prefazione di Giorgio Armani. Nel 2013 sono usciti Valentino: ritratto a più voci dell’ultimo imperatore della moda e Burberry: storia di un’icona inglese dalla Regina Vittoria a Kate Moss. Nel 2015 ha pubblicato Alda Merini e Michele Pierri. Un amore tra poeti (prefazione di Maurizio Costanzo).

 

 

Marcello Sepalone, in arte Maxell, è nato a Foggia nel 1981. Ha frequentato l’Istituto d’Arte e l’Accademia di BelleArti di Foggia, laureandosi nel 2007 in Tecnica dell’Incisione. Ha sempre operato, fin da giovanissimo, nel mondo dell’arte figurativa. Esecutore esperto di molti lavori pittorici di vario genere e di rappresentazioni murali (murales).

 

MEA MIRAL DUO
Luigi Ferro, musicista di San Severo, è diplomato come contrabbassista al Conservatorio di Bari. Suona anche il basso elettrico cimentandosi in numerose esperienze come session man, in big band e in svariate formazioni.
Michela Iacubino è di Apricena, si accompagna con la sua chitarra proponendosi sia come interprete (MEA band, MEA MIRAL Quartet) che come cantautrice con un suo progetto in corso d’opera.

 

L’iniziativa rientra nel ciclo di appuntamenti organizzati dal progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere, di cui il Comune di San Severo è ente capofila, finanziato con Delibera CIPE 92/2012 -A.P.Q. rafforzato “Beni e Attività Culturali” – FSC 2007/2013 – Scheda 49 – “Interventi materiali ed immateriali di valorizzazione dei beni di maggiore rilievo territoriale storico culturale”. RUP (Responsabile Unico del Procedimento) e progettista di TratturArteView&Animation è la dott.ssa Elena Antonacci, Direttrice del MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo. Il soggetto aggiudicatario per la gestione dei servizi relativi il progetto ‘SAC TratturArte – Alto Tavoliere’ è la ditta Archeologica s.r.l.

Il progetto SAC TratturArte, partito lo scorso settembre 2017, proseguirà fino al 31 dicembre 2018 nei comuni di San Severo, Torremaggiore, Apricena, Serracapriola, Poggio Imperiale, San Paolo Civitate e Chieuti, e si compone di una serie di iniziative culturali realizzate all’insegna di un approccio di tipo esperienziale per la valorizzazione, promozione e conoscenza del territorio dell’Alto Tavoliere, caratterizzato dal comune denominatore costituito dal Tratturo Regio Foggia – L’Aquila. Finalità principale è quella di consentire ad un pubblico quanto più diversificato possibile (bambini, adulti, utenza specializzata, turista e/o cittadino visitatore) di sperimentare nuove forme di conoscenza, guidati da esperti nell’ambito dell’arte e dell’architettura, della storia, dell’archeologia, del teatro e della didattica/comunicazione dei beni culturali, con il proposito di creare un’offerta turistica del territorio del SAC con stagionalità flessibili.

Per conoscere in modo dettagliato il progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere, i luoghi di attuazione, le attività in programma e il team operativo, è possibile consultare il sito web dedicato www.sactratturarte.it.

La segreteria del progetto SAC TratturArte è operativa dal lunedì al venerdì dalle ore 16.00 alle 20.00; sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

Per informazioni
tel. 380.9020728
Sito web: www.sactratturarte.it
Email: sactratturarte@gmail.com
Facebook: SAC TratturArte
Twitter: @SACTratturArte
Instagram: SACTratturArte
YouTube: SAC TratturArte

Related posts

Leave a Comment